Pubblicato il giorno 29-ago-2019

Spazio Nirodha

Per combattere la crisi dell’economia tessile che colpì la regione negli anni Ottanta e risanare il paese, i piccoli librai del nord della Francia vennero invitati a vendere i loro volumi (usati e non) in bancarelle sparse per il paese; in poco tempo Bécherel divenne la prima città del libro in Francia: accanto a libri di ogni genere si situarono laboratori di rilegatori e calligrafi, e si diede inizio alle tradizionali fiere libraie, al festival pasquale e alla “Fureur de lire”, intere giornate di ottobre dedicate al libro.
Contattaci
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.